Alla base dell’attività della Società vi è il concetto di mutuo soccorso, inteso come l’azione di reciproco aiuto: il soccorrersi e l’assistersi a vicenda.
Il principio ispiratore del mutuo soccorso è quello della ripartizione del bisogno all’interno di un gruppo di persone autorganizzate: l’assistenza a ogni singolo socio è erogata grazie all’utilizzo di parte delle quote versate da tutti.
Così facendo i fondi conferiti dai soci vanno a dotare la Società dei mezzi necessari per l’erogazione dei sussidi a coloro che versano in stato di bisogno.

Le Società di Mutuo Soccorso sono regolamentate dalla legge 3818 del 1886, una norma rimasta immutata da allora.
Si discute quindi, da tempo, sulla necessità di aggiornare la legislazione di riferimento, con nuove norme più corrispondenti alla attuale realtà mutualistica e al ruolo che le Società di Mutuo Soccorso intendono svolgere nella società odierna.
La mutualità integrativa volontaria, tuttavia, è in grado di offrire un’adeguata risposta agli articolati bisogni sanitari come quelli emergenti o legati alle nuove professioni, svolgendo contemporaneamente una funzione di coesione sociale e di responsabilizzazione degli associati anche in termini finanziari.