Quello dell’edizione di quest’anno è un treno virtuale che arriva nelle case, nei telefoni di ciascuno, attraverso interviste, approfondimenti e contenuti multimediali diffusi grazie al coinvolgimento delle principali Tv e radio locali della regione Veneto.

Voluto da Medici con l’Africa Cuamm insieme ai Ferrovieri con l’Africa, alla Regione Veneto con la Mutua sanitaria Cesare Pozzo come partner, Il Treno della Salute cambia veste per rispondere alle necessità legate alla crisi pandemica in atto, senza però rinunciare al suo obiettivo: raggiungere differenti parti della popolazione comprese anche le fasce più emarginate che spesso non accedono alle cure e alle forme di prevenzione.

 

“Il treno è un mezzo ecologico e democratico, nel senso che è per tutti, così anche la salute e l’accesso alle cure devono essere per tutti – dichiara a Mutua Oggi Sara Pinzani, responsabile del progetto – Quello messo in campo quest’anno è un modo nuovo e capillare per parlare di prevenzione e stili di vita, di Covid-19 e influenza, del legame che c’è tra ambiente e salute, di salute globale e solidarietà.

Da sempre vicina al mondo dei ferrovieri, la Mutua sanitaria Cesare Pozzo ha voluto rinnovare il suo aiuto al progetto per portare il suo contributo in tema di salute, prevenzione e solidarietà.

Per leggere l’intervista completa rilasciata a Mutua Oggi e tutti gli approfondimenti sul progetto clicca qui.

I video con i vari contenuti divulgati in questa edizione speciale de Il Treno della Salute sono consultabili qui.