La dichiarazione dei redditi è alle porte: CesarePozzo ti offre la possibilità di usufruire dei vantaggi fiscali previsti dalla normativa vigente!

Entra nella tua area web personale CESAREPOZZOXte in modalità desktop e scarica subito le certificazioni dedicate ai contributi associativi versati e ai sussidi ricevuti nel corso del 2020 così da completare la documentazione utile per la compilazione del modello 730-2021.

Se non l’hai ancora fatto, registrati subito a CESAREPOZZOxte: inserisci i tuoi dati ed effettua il primo accesso. Se per qualsiasi motivo non riuscissi a registrarti, non c’è problema! Contatta la tua sede regionale oppure il servizio di assistenza Infocenter (02/667261 – infocenter@mutuacesarepozzo.it attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30): i nostri operatori ti seguiranno in fase di log-in.

 

I vantaggi di CesarePozzo anche nel modello precompilato

Se hai deciso di accettare il modello precompilato che ti propone l’Agenzia delle Entrate non dovrai fare nulla per godere dei vantaggi fiscali derivanti dall’adesione a CesarePozzo!

La Società, infatti, ha già trasmesso all’Agenzia delle Entrate – nel rispetto della normativa vigente (Art.78 comma 25-bis, L.413/91) – gli importi relativi ai sussidi che hai ricevuto nel 2020 ed ai contributi associativi versati nello stesso anno.

In particolare, la comunicazione all’Agenzia delle Entrate riguarda:
- le spese sanitarie rimborsate sia per effetto dei contributi versati nella sezione dei fondi sanitari, fiscalmente disciplinati dall’art. 51c. 2 lett.a del Tuir (Fondi aziendali), sia per effetto dei contributi associativi di cui all’art. art. 83 comma 5 del D.Lgs. 117/2017;
- i contributi associativi versati dai soci alla Società di Mutuo soccorso (contributi che usufruiscono della detrazione dall’imposta nella misura prevista dalla normativa fiscale vigente).

Per saperne di più

Familiari a carico
L’Agenzia delle Entrate, nel mettere a disposizione dei contribuenti i dati fiscali in suo possesso, non indica, nel quadro “E” dedicato agli oneri detraibili, le quote di spese mediche sostenute per le persone a carico e non rimborsate da CesarePozzo, ma le riporta in un allegato con la seguente dicitura: “I dati delle spese sanitarie non sono stati utilizzati perché risultano erogati rimborsi da società di mutuo soccorso a fronte di contributi che non sono detraibili in quanto versati da altro soggetto. Verificare se le spese sanitarie sono detraibili anche in presenza di rimborsi”.
 
Contributi associativi versati alla Mutua sanitaria Cesare Pozzo – oneri detraibili
I soci di CesarePozzo versano la quota associativa per la propria posizione in quanto iscritti nel libro soci, con la conseguenza che detti contributi sono fiscalmente agevolati (Detrazione dall’imposta nella misure del 19%). Successivamente la Società può, in ossequio all’art. 1 della legge 3818/1886, svolgere la propria attività in favore dei soci e dei familiari conviventi, che non sono soci.

Per questo motivo:
- i contributi associativi versati a CesarePozzo sono detraibili, in quanto versati per la propria posizione di socio;
- non può essere portata in detrazione la percentuale di spese mediche rimborsate da CesarePozzo (sia quelle del socio che quelle per le persone a carico, in quanto rimborsati in forza di contributi detraibili);
- può essere detratta la parte rimanente delle spese mediche non rimborsate da CesarePozzo.
 
Si precisa, infine, che il metodo scelto dall’Agenzia delle Entrate invita i soci a verificare la propria posizione: non è dunque possibile accettare il modello 730 precompilato ma occorre integrarlo, con la conseguente rinuncia all’esonero dai controlli formali disposta dall’art. 5 del D.Lgs 175/2014.

Possibili opzioni del contribuente

Per la dichiarazione (730 precompilato) relativa al periodo d’imposta 2020, i soci di CesarePozzo possono adottare una delle seguenti opzioni:

- Accettare il 730 precompilato rinunciando alla detrazione delle spese mediche non rimborsate da CesarePozzo.
- Modificare il 730 precompilato, con l’avvertenza di conservare la documentazione relativa alle spese mediche. In questo caso occorre scaricare le certificazioni dall'area web personale ed utilizzarle nel corso della modifica manuale della Dichiarazione dei redditi.