Mario Di Biagio, scomparso a 82 anni dopo una vita sui treni, alla Mutua è rimasto legato fino alla fine, partecipando a tutte le manifestazioni promosse da CesarePozzo e mettendosi con costanza a disposizione della stessa durante le annuali assemblee.

Lui, che per un mandato, a partire dal 1999, fu presidente regionale del Friuli Venezia Giulia, dalla Società non s’è di fatto mai allontanato, frequentando la sede di Trieste con una certa assiduità anche successivamente, a dimostrazione del legame che l’univa a quella che sentiva un po’ come la sua casa.

Ecco perché, alla notizia della sua morte avvenuta dopo Pasqua, tutta la Mutua si stringe attorno ai figli e ai nipoti.