La Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo ricorda un uomo virtuoso che dedicò tutta la sua vita alla difesa dei diritti dei ferrovieri e dei lavoratori, un pioniere del mutualismo di cui la Società oggi porta il nome. La commemorazione avverrà al binario 1 della stazione ferroviaria di Udine, città nella quale lavorò come macchinista e dove morì suicida nel 1898.

La commemorazione si inserisce nel calendario di appuntamenti della Giornata contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali organizzata dalla Direzione Regionale Friuli Venezia Giulia di Trenitalia nelle città di Udine e Trieste. La commemorazione di Cesare Pozzo sul 1° Binario della stazione di Udine ha l’obbiettivo di ricordare un personaggio dalla grande onestà intellettuale che dedicò tutta la sua esistenza alla difesa dei diritti dei ferrovieri in applicazione dei principi di mutualità e aiuto reciproco. All’incontro parteciperanno la Direzione Regionale Friuli Venezia Giulia di Trenitalia, i rappresentanti della Mutua sanitaria Cesare Pozzo e le Organizzazioni Sindacali Trasporti FVG –ANMIL FVG Udine.

Cesare Pozzo arrivò a Udine dopo numerosi provvedimenti di natura disciplinare; in città si occupò di far conoscere la realtà del lavoro logorante dei colleghi sui treni, pubblicando studi e articoli sui rischi della professione. L’attività sindacale e la scure della repressione che i lavoratori subivano in quel periodo gli furono fatali, decretandone la morte che avvenne per suicidio il 15 Maggio del 1898.

La sua opera è stata contraddistinta da un'assoluta integrità morale e la sua abnegazione alla causa creò una coscienza di categoria che in tutta Italia fornì concretamente aiuto e solidarietà alle famiglie dei lavoratori in difficoltà, principi che ancora oggi sopravvivono nella Società nazionale di mutuo soccorso che porta il suo nome e che opera su scala nazionale.

Per ulteriori informazioni scrivere a: friuli@mutuacesarepozzo.it.