La Mutua sanitaria Cesare Pozzo ha deciso di prolungare fino al 30 giugno 2021 la validità dei sussidi economici straordinari e gratuiti a favore di chi è stato colpito direttamente dal Covid-19.

Dall'inizio della pandemia ad oggi CesarePozzo ha già erogato gratuitamente ai soci oltre 2.200.000 euro di sussidi, suddivisi tra ricoveri e isolamento domiciliare!

La Tutela Covid, già attiva dal mese di marzo 2020, viene dunque rinnovata anche per l'anno 2021: nel periodo che va dal 1° gennaio al 30 giugno 2021, infatti, sarà possibile usufruire gratuitamente degli aiuti che prevedono diarie di € 40 al giorno per ricoveri da Covid-19 (massimo 50 giorni) e di € 200 una tantum per l'isolamento domiciliare*.

Le prestazioni hanno modalità di fruizione diverse a seconda delle forme di assistenza sottoscritte dai soci. Ne possono beneficiare tutti i soci che hanno aderito a una forma di assistenza standard di CesarePozzo e moltissimi soci ordinari e convenzionati, provenienti da accordi o fondi sanitari. Per verificare la possibilità di ottenere i nuovi sussidi gratuiti occorre accedere all'area riservata CESAREPOZZOxte e consultare il menu 'adesioni'.

*Per ottenere i sussidi è necessario presentare documentazione che attesti la positività al virus. A seconda della tipologia di sussidio, occorre inoltre essere in possesso della cartella clinica oppure dell certificato sanitario rilasciato dal medico curante che attesti la data di inizio e di conclusione del periodo di isolamento domiciliare a seguito di positività al Covid-19.Consulta attentamente la documentazione allegata a questa pagina. Per maggiori informazioni è possibile contattare la sede regionale di riferimento oppure il servizio di assistenza Infocenter al numero 02/667261 (email infocenter@mutuacesarepozzo.it)

.

Emergenza sanitaria: tutti i servizi attivi

A seguito delle disposizioni contenenti "Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19" la Mutua sanitaria CesarePozzo ha disposto la chiusura al pubblico di tutti gli uffici presenti nelle regioni in area rossa e arancione. Aperte al pubblico, su appuntamento, le sedi regionali e gli sportelli territoriali delle regioni in area gialla. Clicca QUI per essere sempre aggiornato e per scoprire come contattare la sede regionale più vicina alle tue esigenze.