La forma di assistenza denominata Tutela Inidoneità è rivolta a tutti i lavoratori e lavoratrici, già iscritti a Tutela Globale, a cui si applica il contratto delle attività ferroviarie o del trasporto pubblico locale e che debbano sottoporsi a periodiche visite sanitarie di revisione per accertare se siano in possesso dei requisiti fisici, psichici e attitudinali per svolgere le mansioni del profilo di appartenenza.

Dal 1° Luglio 2017 è compreso anche il sussidio per l'Inidoneità temporanea alla mansione per sospensione o revisione della speciale licenza. 

Nel caso di inidoneità temporanea è previsto un sussidio di 10 € giornaliere per un massimo di 75 giorni lavorativi per anno solare e per evento.

Nel malaugurato caso invece di inidoneità definitiva viene erogato un sussidio una tantum  in relazione all’età: 1.000 € fino a 39 anni e sopra i 50 e 1.500 nella fascia compresa tra i 39 e i 50 non compiuti.

Il costo è di soli 5 € mensili che si riducono a 4,05 € netti perché anche questa forma di assistenza, come tutte quelle fornite dalla Mutua, risulta fiscalmente detraibile.

Al coniuge o convivente more-uxorio in attività presso aziende di trasporto pubblico locale o ferroviario, è rivolta la forma di assistenza aggiuntiva Tutela Inidoneità Partner.

Può essere richiesta da tutti coloro che all'atto della domanda siano regolarmente iscritti alla forma di assistenza base Tutela Globale ed a quella aggiuntiva Partner: il diritto ai sussidi previsti è il medesimo riservato al socio iscritto a Tutela Inidoneità.

Per l'adesione a Tutela Inidoneità e Tutela Inidoneità Partner puoi rivolgerti direttamente alla sede territoriale più vicina.