Per il lavoratore autonomo e il libero professionista che hanno bisogno di

tutele sanitarie a sostegno del proprio reddito

 

Tutela Lavoro Autonomo (con contributo associativo annuo di € 1440) è la forma di assistenza sanitaria base dedicata ai lavoratori autonomi, ai liberi professionisti, agli artigiani, agli imprenditori e a tutti coloro che esercitano una libera professione. La versione Tutela Lavoro Autonomo Light ha massimali e sussidi coerenti con un contributo associativo più contenuto (€ 600 anno)

Con questo piano sanitario è possibile usufruire di rimborsi per spese sanitarie e riduzioni di tempi di attesa che spesso sono un elemento centrale per il consulente, l’artigiano, il libero professionista nello svolgimento della propria attività imprenditoriale.

Per questo, sono previste prestazioni per visite specialistiche ed esami sia con il Servizio Sanitario Nazionale ma anche in forma privata: costi e tempi di attesa possono essere ridotti significativamente.

Inoltre, oltre ai grandi interventi chirurgici, sono inseriti anche gli interventi chirurgici di tipo ordinario con un massimale dedicato, in modo da poter affrontare gli imprevisti di qualunque importanza (specificatamente presenti in Tutela Lavoro Autonomo).

Se un infortunio poi costringe  all’assenza dagli impegni lavorativi, sono previste diarie giornaliere per sopperire alla mancanza di reddito.

Con lo stesso scopo, il piano sanitario prevede la fisioterapia per poter quanto prima tornare all’attività ordinaria.

Tutte le prestazioni a seguito di infortunio  sono subito utilizzabili già dopo soli 30 giorni di iscrizione.

Ma ancora: sono previsti rimborsi per spese sanitarie in caso di esami di alta diagnostica strumentale, alta specializzazione, visite specialistiche sia eseguite con il Servizio Sanitario Nazionale sia anche presso centri privati convenzionati con la Mutua sanitaria Cesare Pozzo oppure ancora eseguiti presso un centro sanitario o professionista di propria fiducia. A essi si aggiungono i rimborsi per l’area odontoiatrica, oltreché la possibilità di accedere a prestazioni sanitarie con costi ridotti presso i centri sanitari privati convenzionati.

Infine, per il professionista che viaggia e si sposta per lavoro è prevista l’assistenza sanitaria in caso di emergenza h24, grazie alle prestazioni erogate da IMA Italia Assistance, partner di CesarePozzo, valevoli in tutto il Mondo.

Chi aderisce a Tutela Lavoro Autonomo riceve senza costi aggiuntivi anche la speciale copertura Professionale: una forma di assistenza aggiuntiva per una copertura legale per inconvenienti conseguenti allo svolgimento della propria attività professionale e indipendenti dalla propria volontà.

Beneficiario di sussidi e rimborsi è il sottoscrittore del piano sanitario. L’adesione e la permanenza è consentita tra i 18 e i 67 anni; dai 67 anni di età è previsto il passaggio in altra forma di assistenza base.

Per tutte le informazioni, approfondimenti e dettagli in merito al piano sanitario Tutela Lavoro Autonomo e alle modalità di attivazione è disponibile il servizio Infocenter:
Tel 02/667261 dal lunedì al venerdì, 9.00 - 13.00  e poi 13.30 - 17.30
Email infocenter@mutuacesarepozzo.it

Estensioni per i familiari:
- Coniuge o convivente legato da vincolo affettivo o unito civilmente: contributo associativo annuo 1440 € (oppure € 600 annuo per Tutela Lavoro autonomo Light Coniuge)
- Figli (indipendentemente dal numero dei figli): contributo associativo annuo 1440 € (oppure € 600 annuo per Tutela Lavoro autonomo Light Figli)

Il contributo associativo è fiscalmente detraibile nei modi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.